Gesù al centro della vita Riflessioni personali

Antonino Francesco Maria Maiorana

III domenica di Pasqua – C

1 min read
Oggi, III domenica di Pasqua, proclamiamo ancora che Cristo è risorto. Consapevoli che l’atteggiamento richiesto al cristiano per poterlo incontrare è la conversione a Lui, chiediamo al Signore di renderci capaci di essere testimoni di Cristo sempre vivo e presente.

Oggi, III domenica di Pasqua, proclamiamo ancora che Cristo è risorto.

Consapevoli che l’atteggiamento richiesto al cristiano per poterlo incontrare è la conversione a Lui, chiediamo al Signore di renderci capaci di essere testimoni di Cristo sempre vivo e presente.

L’esperienza della Pasqua ci libera interiormente perché sappiamo riconoscere che la salvezza giunge dal Signore Risorto e Vivente, e perché possiamo annunciare a tutti il suo Nome.

Questa affermazione di amore è riassunta, nella pericope evangelica odierna, per bocca di Pietro, simbolo di tutta la Chiesa che riconosce nel Signore la sua guida, il suo pastore, il suo salvatore, il suo tutto.

Da sempre la risurrezione di Gesù è il punto fermo del messaggio cristiano.

Accogliamo l’invito di Gesù a portare la buona novella in un mondo disorientato e condizionato dal peccato.

Cristo è il nostro intercessore presso il Padre, accostiamoci all’Eucaristia con la consapevolezza che non basta parlare di Gesù ma è necessario vivere Gesù.

PREGHIERA

Signore,

la mia sola sicurezza sei tu

come il mare che ho davanti

e nel quale butto la rete della mia vita.

Anche se finora non ho pescato nulla

anche se a volte non ne ho la voglia

io so Signore che se avrò la forza

di buttare continuamente questa rete

troverò il senso della verità.

Amen

(E. OLIVERO, L amore ha già vinto. Pensieri e lettere spirituali, Cinisello Balsamo, San Paolo, 2005).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Cookie PolicyPrivacy Policy