Gesù al centro della vita Riflessioni personali

Antonino Francesco Maria Maiorana

XXIV domenica del Tempo Ordinario – C

2 min read

Il vero volto di Dio si rivela nella Sua misericordia.

Dio ci ama e Cristo è venuto in mezzo a noi per essere testimone dell’amore del Padre.

Apriamo umilmente il nostro cuore all’amore che ci viene offerto e lasciamoci amare.

Come Mosè intercede con la preghiera per la salvezza del popolo ebreo, così Cristo intercede donando sè stesso per salvare i peccatori, e la prova più certa della misericordia di Dio che San Paolo può darne è la propria conversione.

Offriamo a Dio anche la nostra piccolezza e la nostra miseria e chiediamo umilmente il Suo perdono, sicuri di ottenerlo.

Accostiamoci al banchetto Eucaristico pur non essendone degni, sapendo però che Dio è felice e fa festa quando riesce a recuperare la pecorella che si è smarrita, perché ognuno di noi è prezioso ai suoi occhi.

 

PREGHIERA

Perdonami, Signore, per tutte le volte che non ho accolto il tuo invito o mi sono seduto alla tua mensa distratto, svogliato, annoiato.

Perdonami, perché troppe volte, invece di lasciarmi trasformare da Te, che hai accettato di essere pane spezzato e vino sparso, sono rimasto chiuso nel mio egoismo, nelle mie grettezze, nel mio peccato.

Grazie, perché, nonostante ciò, Tu ogni giorno rinnovi il tuo invito, mi attendi, ti fai dono per me.

Tu mi abbracci con la tenerezza di una madre e mi sostieni con la forza di un padre.

Fa, o Signore, che io possa divenire ciò che celebro, che io possa essere trasformato da ciò che ricevo, che la mia vita possa divenire dono per Te e per i fratelli.

Amen.

 (Comunità di Spello)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Cookie PolicyPrivacy Policy