Dom. Nov 17th, 2019

Gesù al centro della vita Riflessioni personali

Antonino Francesco Maria Maiorana

Una buona omelia

1 min read
Il card. Martini diceva: “L’omelia non è un discorso qualsiasi, ma è parlare della Parola di Dio”, per cui la responsabilità è prestare la mia voce alla voce di Dio, sottolineando come davanti all’omelia ci sia una responsabilità coscienziale.

Diacono Antonino Francesco Maria Maiorana

Essere se stessi, accertarsi di riuscire a farsi ascoltare, interrogare se stessi ed essere autocritici.

L’omelia deve avere un inizio, un messaggio centrale e una fine.

Va preparata accuratamente, deve essere ancorata alla Sacra Scrittura e in particolare al Vangelo.

Deve essere sempre positiva, offrire speranza e non lasciare prigionieri.

Un bravo omeleta guida a gustare la Parola ascoltata. Bisogna fare attenzione a cosa dire, al perché dirla e a come dirla all’assemblea.

Un’omelia efficace deve suscitare interesse, deve toccare il cuore.

Il card. Martini diceva: “L’omelia non è un discorso qualsiasi, ma è parlare della Parola di Dio”, per cui la responsabilità è prestare la mia voce alla voce di Dio, sottolineando come davanti all’omelia ci sia una responsabilità coscienziale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti